A Padova la solidarietà corre per 6500 chilometri

Sono stati 6.503 i chilometri raggiunti dopo tre giorni di pedalate sulle fitness bike posizionate sotto lo stand di EstEnergy in piazza Cavour a Padova dall’8 al 10 dicembre. Un flusso ininterrotto di persone di ogni età e forma fisica che, anche in condizioni atmosferiche estreme, ha consentito di massimizzare la donazione benefica che EstEnergy farà - 1 euro per ogni chilometro pedalato - al “Fondo per le famiglie bisognose a copertura dei costi delle bollette” del Comune di Padova.
Si partiva da una donazione iniziale di 3.000 euro/chilometri per dare avvio alla manifestazione a cui si sono aggiunti ulteriori 3.503 euro/chilometri donati con la propria energia dai padovani.

A partire dal tardo pomeriggio di venerdì 8 e fino alle 19 di domenica 10 dicembre, infatti, sono state centinaia di persone a pedalare in piazza durante “Io dono energia”: dall’amministratore delegato di EstEnergy, Albino Belli, all’assessore alle attività produttive e commercio, Antonio Bressa, fino al vicecoordinatore della commissione sociale del Comune di Padova, Roberto Marinello, che hanno inforcato per primi le fitness bike sotto le proibitive condizioni climatiche di venerdì sera.

Dopo di loro, un’ininterrotta fila di persone comuni, atleti e passanti che hanno voluto dare il proprio contributo solidale. Dall’inossidabile Giuliano Calore, campione di ciclismo estremo, agli atleti di Assindustria Sport Padova e Padova Marathon protagonisti di una lunga staffetta. Ma c’è stato anche chi, come Jarno, è tornato ben 3 volte, “donando” in tutto oltre 100 chilometri; Leonardo che, a quasi ottant’anni, non ha voluto rinunciare a dare il suo contributo accanto a Sofia, che di anni ne aveva 6.
Particolarmente generoso è stato inoltre il contributo dei colleghi di AcegasApsAmga: sono passati in tanti, tra cui tre dipendenti che, pedalando in parallelo, hanno collezionato la cifra record di 150 chilometri, e Marco Toffanin con l’amico Damiano della ASD ANMIL Sport Italia che assieme hanno donato ben 47 chilometri sulle loro handbike.

Con la nostra presenza in piazza Cavour – afferma Belli, Amministratore Delegato di EstEnergy – abbiamo avuto la conferma che Padova è una città dal cuore grande e solidale. Con questa iniziativa volevamo portare all’attenzione dei cittadini un tema importante come quello della povertà energetica, ovvero la crescente difficoltà di molte famiglie a soddisfare bisogni primari, come cucinare, riscaldarsi e lavarsi. E, soprattutto, volevamo che si trasformasse in un gesto concreto e condiviso a favore delle famiglie in difficoltà: una vera e propria gara di solidarietà. Così è stato, perché il livello di partecipazione e il numero di chilometri pedalati ha superato ampiamente le nostre aspettative”.
 
 
 
12.12.2017
by redazione EstEnergy
 
 
Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.