Richiesta di riattivazione di una fornitura chiusa

Gas

La richiesta di riattivazione di una fornitura di gas chiusa (SUBENTRO) segue un iter diverso a seconda della situazione in cui ti trovi:
A. se l’impianto ha subito delle modifiche successive all'ultima chiusura, la normativa prevede che la riattivazione possa avvenire solo previa verifica del distributore vai a >riattivazione di impianto modificato

B. se l’impianto non ha subito modifiche dopo l'ultima chiusura sei nella pagina giusta: prosegui la lettura!

INFORMAZIONI NECESSARIE

Codice PDR
e/o Matricola del contatore 
• Dati fiscali del richiedente: in caso di persona fisica, cognome e nome, codice fiscale e indirizzo di residenza; in caso di persona giuridica, ragione o denominazione sociale, partita IVA, codice SDI e/o indirizzo PEC, sede legale
• Potenza dell’impianto in kW reperibile sul libretto di manutenzione della caldaia
• Uso della fornitura: acqua calda, cottura, riscaldamento, nel caso di contratto di fornitura domestico, usi diversi nel caso di contratto per usi diversi da abitazione
• Indirizzo di fornitura: provincia, comune, località, via e numero civico 
• Indirizzo di recapito delle bollette, se diverso da quello dell'abitazione/locale
• Recapito telefonico raggiungibile per comunicazioni tempestive
• Recapito mail o fax o postale per invio documentazione / gestione pratica
• Codice IBAN, se vuoi attivare la domiciliazione bancaria 

DOCUMENTI DA PRESENTARE

• Documento d’identità valido dell’intestatario del contratto o del legale rappresentante in caso di impresa
Eventuale delega con documento d’identità del delegato e del delegante

PER SOCIETA', CORPI DIPLOMATICI E FORZE ARMATE:
Si consiglia di verificare il diritto ad agevolazioni fiscali consultando l'apposita informativa nella sezione Modulistica. L'applicazione di agevolazioni non è automatica: se si ha diritto, è necessario farne specifica richiesta, inviando la relativa modulistica.

COSTI

I costi della pratica saranno addebitati nella prima bolletta emessa e ammonteranno a:
• € 30,00 per spese di attivazione fino alla classe di contatore G6 oppure € 45,00 per contatori di classe superiore;
• € 25,00 per la gestione della pratica;
• € 25,00 (consumo annuo fino a 500 Smc) o € 77,00 per il deposito cauzionale, che sarà restituito con l'attivazione della domiciliazione bancaria.
Tutti gli importi indicati saranno soggetti all’applicazione dell’IVA.
 
 

AGLI SPORTELLI

 
 

AL TELEFONO

 
 
 
 

Luce

Puoi richiedere l’attivazione di un nuovo punto di fornitura ad EstEnergy sia recandoti presso uno dei nostri sportelli, sia telefonando al nostro Servizio Clienti.
Inoltre, se hai bisogno di richiedere delle modifiche all'impianto, come ad esempio la potenza o la fase, puoi presentarle contestualmente alla richiesta di attivazione.

INFORMAZIONI NECESSARIE

Codice POD (ricavabile dal display del contatore oppure in qualsiasi bolletta antecedente la chiusura)
• Dati fiscali del richiedente: in caso di persona fisica, cognome e nome, codice fiscale e indirizzo di residenza; in caso di persona giuridica, ragione o denominazione sociale, partita IVA e codice fiscale, codice SDI e/o indirizzo PEC, sede legale
• Uso della fornitura: domestico residente, domestico non residente o usi diversi da abitazione
• Potenza richiesta in kW
• Tensione (V) e fase (monofase/trifase), solo se diverse da quelle esistenti
• Indirizzo di fornitura: provincia, comune, località, via e numero civico
• Indirizzo di recapito delle bollette, se diverso da quello dell'abitazione/locale
• Recapito telefonico raggiungibile per comunicazioni tempestive
• Recapito mail o fax o postale per invio documentazione / gestione pratica
Codice IBAN, se vuoi attivare la domiciliazione bancaria 


DOCUMENTI DA PRESENTARE

• documento d’identità valido dell’intestatario del contratto o del legale rappresentante in caso di società
eventuale delega con documento d’identità del delegato e del delegante

PER SOCIETA', CORPI DIPLOMATICI E FORZE ARMATE:
Si consiglia di verificare il diritto ad agevolazioni fiscali consultando l'apposita informativa nella sezione Modulistica. L'applicazione di agevolazioni non è automatica: se si ha diritto, è necessario farne specifica richiesta, inviando la relativa modulistica.

Si ricorda, inoltre, che per l'energia elettrica hanno diritto ad IVA agevolata anche le persone fisiche (C.F.) intestatarie di contratti per box auto, cantine e magazzini di pertinenza dell'abitazione principale.

COSTI

I costi della pratica saranno addebitati nella prima bolletta emessa e ammonteranno a €25,81 + IVA.
 
 

AGLI SPORTELLI

 
 

AL TELEFONO

 
 
 
 
Torna indietro
Contattaci
Puoi contattarci telefonicamente, via email oppure recarti direttamente in uno dei nostri sportelli sul territorio.
 
Numero verde
800 046 200
 
 
modulo richieste online
 
 
sportelli territoriali
 
 
 
Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.