MERCATO LIBERO E OFFERTE COMMERCIALI

GAS E LUCE

Interventi come riparazioni dei guasti o ripristino dell’alimentazione restano di competenza del distributore locale che gestisce sia le reti sia i contatori, di cui è anche proprietario.
 
 

GAS E LUCE

La responsabilità della lettura del contatore resta del distributore locale, che la effettuerà con la solita periodicità. Sarà invece EstEnergy a calcolare l’importo dovuto dal cliente e ad emettere la relativa bolletta.
 
 

GAS E LUCE

No. Il cambio di fornitore non prevede alcun intervento sulla rete o sull’impianto.
Qualche giorno prima del passaggio effettivo, la società responsabile del servizio di distribuzione effettua una semplice lettura del contatore per poter saldare il contratto col vecchio fornitore.
 
 

GAS E LUCE

No. Il cambio di fornitore è gratuito e tutte le pratiche saranno a carico di EstEnergy.
L’unica spesa che dovrai sostenere è quella per il deposito cauzionale per la fornitura del gas, che non ti verrà addebitato solo se attivi la domiciliazione delle bollette (SEPA SDD).
 
 

GAS E LUCE

Per cambiare fornitore saranno necessari 1 o 2 mesi a partire dalla stipula contrattuale: il tempo necessario a completare tutte le verifiche e le pratiche richieste dall’Autorità. 
In ogni caso, la data di inizio fornitura sarà comunicata da EstEnergy al momento della sottoscrizione del contratto.
 
 

gas e luce

Grazie alla liberalizzazione del mercato energetico, i consumatori hanno il diritto di scegliere da quale fornitore acquistare e a quali condizioni acquistare l’energia elettrica e il gas.
In altre parole, i consumatori possono cambiare fornitore e aderire a nuove offerte commerciali sul “mercato libero” ogni qual volta ravvisino l’opportunità di ottenere maggiori benefici economici o di servizio.

La libertà di scelta riguarda solo le società di vendita, mentre non è possibile cambiare la società di distribuzione che, attraverso linee o tubazioni, assicura il trasporto materiale dell’energia o del gas fino alle abitazioni.
Naturalmente, aderire ad un’offerta commerciale sul mercato libero è un’opportunità, non un obbligo. Chi decide di non cambiare usufruisce del Servizio di Tutela (gas) o di Maggior Tutela (energia), in cui il fornitore applica interamente le condizioni economiche e contrattuali stabilite dall'Autorità di Regolazione di Energia Reti e Ambiente. Per sapere se la tua utenza gas ha diritto al Servizio di Tutela clicca qui.
 
 

gas e luce

Mercato libero non significa che non ci sono più regole! Anzi, la liberalizzazione del mercato dell'energia elettrica e del gas ha comportato l'introduzione di nuove forme di tutela del consumatore - soprattutto per quanto riguarda informazione e trasparenza delle offerte commerciali, dei prezzi e delle bollette - che sono andate ad aggiungersi a quelle già previste sulla qualità commerciale e sulla continuità del servizio. Si tratta di un insieme di norme volte a mettere il cliente in condizioni di poter scegliere in modo conveniente e consapevole tra le diverse offerte in concorrenza tra loro.

In particolare, l'ARERA ha emanato il Codice di condotta commerciale per la vendita di energia elettrica e di gas naturale (Delibera ARG/com 104/10), che le società venditrici sono tenute a rispettare. Il Codice contiene le regole comportamentali di correttezza e trasparenza che i venditori devono applicare per la promozione delle offerte, la conclusione o la modifica del contratto, in modo da garantire ai clienti sia le informazioni necessarie, complete e veritiere su tutti gli aspetti del contratto che viene loro proposto, sia la possibilità di confrontare i prezzi delle offerte.
Per approfondire clicca qui.
 
 

gas e luce

Per passare al mercato libero occorre scegliere un'offerta e sottoscrivere un nuovo contratto di fornitura chiudendo il precedente (recesso). Sarà cura del nuovo venditore inoltrare la richiesta di chiusura del vecchio contratto al precedente fornitore.
 
 

gas e luce

. La scelta di passaggio al libero mercato è reversibile. In qualsiasi momento si può decidere di tornare al regime di Maggior tutela, semplicemente rivolgendosi al proprio fornitore di riferimento, che provvederà ad effettuare il passaggio con i tempi tecnici necessari.
 
 

gas e luce

Aderire ad un’offerta commerciale sul Mercato Libero significa sottoscrivere un contratto di fornitura in cui le condizioni non sono interamente stabilite dall’ARERA, ma vengono concordate tra le parti (società di vendita e cliente).
 
 

gas e luce

Per capire se un’offerta è davvero conveniente è necessario operare una scelta informata e consapevole, che è possibile solo:

1. sapendo leggere le bollette e comprendendo i meccanismi che ne determinano gli importi

2. richiedendo ed esaminando con cura la documentazione relativa alle offerte, in particolare la scheda di confrontabilità e le condizioni contrattuali

3. diffidando sempre delle offerte che promettono sconti e risparmi incredibili… nessuno ti può regalare l’energia! Un fornitore ha margini di manovra molto ristretti, perché può applicare sconti solo sulle componenti relative alla Spesa per la Materia Gas/Energia, con le quali deve coprire sia le spese sostenute per l’acquisto dell’energia sia quelle di bollettazione e servizio ai clienti

4. valutando sempre le offerte in base ai tuoi obiettivi. Esistono varie tipologie di offerta. Nello scegliere quella che più fa per te pensa sempre alle tue priorità: ti interessa di più risparmiare, metterti al riparo da eventuali aumenti tariffari, oppure mantenere costanti gli importi delle bollette?

5. tenendo sempre conto del tuo stile di consumo. Nel valutare la convenienza economica di un’offerta, ricordati sempre di far riferimento - nella scheda di confrontabilità - ai prezzi relativi al tuo profilo di consumo: per esempio, se concentri i consumi nelle ore diurne, serali, notturne o nel weekend.
 
 

luce

Nei contratti di fornitura il prezzo per le diverse fasce orarie è:

> monorario (F0) quando è lo stesso in tutte le ore del giorno.
Nelle nostre offerte domestiche si chiama anche PROFILO 24.

> biorario quando varia secondo due sole fasce orarie: 
  • F1 (o Ore Piene, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19)
  • F23 (o Ore Vuote, dal lunedì al venerdì dalle 19 alle 8; sabato, domenica e festivi).
Nelle nostre offerte domestiche si chiama anche PROFILO SOLE-LUNA.

> multiorario quando varia per ognuna delle tre fasce orarie:
  • F1 (dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19)
  • F2 (da lunedì a venerdì dalle 7 alle 8 e dalle 19 alle 23, sabato dalle 7 alle 23)
  • F3 (da lunedì a sabato dalle 23 alle 7, domenica e festivi).

EstEnergy dedica i prezzi biorari esclusivamente al segmento famiglie e quelli multi orari a imprese e condomini.
 
 

LUCE

L’opzione bioraria ti conviene se oltre i due terzi (cioè più del 67%) dei tuoi consumi sono concentrati nelle ore serali e soprattutto nei fine settimana o nei giorni festivi (fasce F2 e F3).
Per verificare se la tariffa bioraria ti conviene davvero, controlla lo storico dei consumi fatturati riportato nella tua ultima bolletta.
 
 

GAS E LUCE

. Il diritto di ripensamento è disciplinato dalla legge. Il cliente può decidere di annullare il contratto entro 14 giorni dalla data di ricezione della documentazione, inviando una raccomandata A/R direttamente ad EstEnergy.
Il contratto, in questo caso, non verrà mai attivato.
 
 

gas

Che cos’è il TTF Month Ahead?
Il TTF (Title Transfer Facility) è uno dei principali mercati di scambio del gas naturale in Europa. Si tratta di una borsa situata nei Paesi Bassi, dove vengono quotidianamente negoziati i prezzi di vendita e acquisto del gas fra i maggiori paesi: Norvegia, Germania, Francia, Gran Bretagna e Italia.
L’indice «TTF Month Ahead» (TTF_MA), quello utilizzato nelle offerte Prezzo Netto gas di EstEnergy per l’aggiornamento del prezzo della Materia Prima, è calcolato come media mensile dei prezzi quotati ogni giorno lavorativo del mese precedente, pubblicati dalla società Thomson Reuters (www.thomsonreuters.com), espressi in €/MWh e convertiti in €/Smc, moltiplicando per il fattore di conversione 0,0107, riferito a un potere calorifico superiore (d’ora in poi PCS) pari a 0,03852 GJ/Smc e con un coefficiente di conversione C=1.

Cos’è il Pfor-t?


L' indice Pfor-t, a copertura dei costi di approvvigionamento del gas naturale nel trimestre t-esimo, è definito dall’ARERA con deliberazione 9 maggio 2013, 196/2013/R/gas ed è aggiornato e pubblicato dalla stessa ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti) prima dell’inizio di ciascun trimestre.
Il valore del Pfor-t come definito dalla stessa delibera, è pari alla media aritmetica delle quotazioni forward trimestrali OTC relative al trimestre t-esimo del gas, presso l’hub TTF, rilevate da Platts e, con decorrenza dall’anno termico 2014 – 2015, da ICISHeren con riferimento al secondo mese solare antecedente il trimestre t-esimo.
Scarica la tabella che mostra l’andamento del Pfor-t/P_INGt negli ultimi 12 mesi.
 
 

luce

Cos’è il PUN?

Il Prezzo Unico Nazionale (PUN) è il prezzo medio d’acquisto dell’energia elettrica rilevato giornalmente sulla piattaforma del Mercato Elettrico Italiano e viene pubblicato sul sito del Mercato dei Servizi Energetici, www.mercatoelettrico.org: si tratta quindi del vero e proprio prezzo all'ingrosso dell'elettricità.
Nelle offerte a presso variabile di EstEnergy, il PUN F1 è ottenuto come media aritmetica mensile delle quotazioni orarie del PUN calcolate nella fascia oraria F1, nel mese di consumo. Il PUN F23 è ottenuto come media aritmetica mensile delle quotazioni orarie del PUN calcolate nelle fasce orarie F2 e F3, con pesi pari rispettivamente al 46,27% e al 53,73%, nel mese di consumo. Il PUN monorario è invece ottenuto come media aritmetica mensile delle quotazioni orarie del PUN calcolate nelle tre fasce orarie nel mese di consumo. Il PUN viene applicato sia ai consumi effettivi che alle relative perdite di rete.
Scarica la tabella che mostra l’andamento del PUN negli ultimi 12 mesi.
 
 

gas

Cosa si intende per GAS 100% CO2 Free?

Si tratta di una fornitura di gas naturale le cui emissioni di CO2 sono compensate tramite l’acquisto di crediti di carbonio certificati.
I crediti di carbonio sovvenzionano progetti internazionali che contribuiscono alla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra in atmosfera e al raggiungimento di alcuni degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile promossi dalle Nazioni Unite. I progetti finanziati sono certificati dai più alti standard internazionali in materia di riduzione delle emissioni di carbonio.

Nello specifico, EstEnergy ha stretto una partnership con Carbonsink, primo operatore in Italia sui temi della compensazione delle emissioni, per sostenere due grandi progetti internazionali:
 
 

luce

Cosa si intende per LUCE 100% SOSTENIBILE?

Si tratta di energia certificata da Garanzia d’Origine (GO), un certificato internazionale che attesta l’origine rinnovabile delle fonti utilizzate dagli impianti di produzione, energia dunque garantita come prodotta da fonti rinnovabili quali acqua, sole, vento, ecc.

I titoli di Garanzia di Origine (GO) vengono rilasciati dal GSE (Gestore dei Servizi Energetici) in conformità con la Direttiva 2009/28/CE.
 
 

Gas

Se hai un contratto attivo con un altro fornitore, passare a EstEnergy è semplice e gratuito! Non dovrai cambiare impianto, intervenire sui contatori e nemmeno gestire le pratiche.

Scegli l’offerta EstEnergy che più fa per te: per effettuare la richiesta basterà avere a portata di mano una bolletta recente, dove troverai riportati tutti i dati necessari!

Una volta stipulato il contratto, il cambio del fornitore avverrà, a seconda del canale utilizzato, entro massimo 90 giorni dalla data di sottoscrizione per le utenze domestiche ed entro massimo 120 giorni per le utenze non domestiche.

La lettura di passaggio sarà effettuata il giorno di decorrenza del nuovo contratto dalla società di distribuzione e comunicata ad entrambe le società di vendita. Nel caso in cui il contatore non sia accessibile, la società di distribuzione comunicherà ad entrambe le società di vendita una lettura “calcolata” che sarà considerata “reale” a tutti gli effetti.


INFORMAZIONI NECESSARIE

• Informazioni reperibili in bolletta:
o Dati intestatario: nome e cognome o ragione sociale, Codice Fiscale o P.Iva
o Codice PDR e Matricola del contatore
o Indirizzo di fornitura e di recapito, se diverso da quello di fornitura
o Uso della fornitura: acqua calda, cottura, riscaldamento (fornitura domestica), usi diversi
• Dati di contatto: recapiti telefonici ed email
• Codice IBAN, se vuoi attivare la domiciliazione bancaria

DOCUMENTI DA PRESENTARE

• Documento d’identità
• possibilmente prima pagina di una bolletta o contratto dell’attuale fornitore
• eventuale delega con documento d’identità del delegato e del delegante

PER SOCIETA', CORPI DIPLOMATICI E FORZE ARMATE:
Si consiglia di verificare il diritto ad agevolazioni fiscali consultando l'apposita informativa nella sezione Modulistica. L'applicazione di agevolazioni non è automatica: se si ha diritto, è necessario farne specifica richiesta, inviando la relativa modulistica.

COSTI

La pratica non prevede costi.
Nella prima bolletta emessa sarà addebitato il solo deposito cauzionale, pari a €25,00 (per consumi fino a 500 mc annui) o €77,00 (per uso cottura o anche riscaldamento/acqua calda sanitaria), che sarà restituito con l’attivazione della domiciliazione bancaria.

 
 

Luce

Se hai un contratto attivo con un altro fornitore, passare a EstEnergy è semplice e gratuito! Non dovrai cambiare impianto, intervenire sui contatori e nemmeno gestire le pratiche. Per effettuare la richiesta basterà avere a portata di mano una bolletta recente, dove troverai riportati tutti i dati necessari!

Una volta stipulato il contratto, il cambio del fornitore avverrà, a seconda del canale utilizzato, entro massimo 90 giorni dalla data di sottoscrizione per le utenze domestiche ed entro massimo 120 giorni per le utenze non domestiche (le tempistiche si riducono a 30 giorni per utenze non domestiche in regime di Maggior Tutela).

La lettura di passaggio sarà effettuata il giorno di decorrenza del nuovo contratto dalla società di distribuzione e comunicata ad entrambe le società di vendita. Nel caso in cui il contatore non sia accessibile, la società di distribuzione comunicherà ad entrambe le società di vendita una lettura “calcolata” che sarà considerata “reale” a tutti gli effetti.


INFORMAZIONI NECESSARIE

• Informazioni reperibili in bolletta:
o Dati intestatario: nome e cognome o ragione sociale, Codice Fiscale o P.Iva
o Codice POD
o Potenza impegnata e disponibile (kW) dell'impianto
o Consumo annuo presunto (kWh)
o Uso della fornitura: domestico residente, domestico non residente o usi diversi da abitazione
o Indirizzo di fornitura e di recapito, se diverso da quello di fornitura
• Dati di contatto: recapiti telefonici e e-mail
• Codice IBAN, se vuoi attivare la domiciliazione bancaria

DOCUMENTI DA PRESENTARE

• Documento d’identità
• possibilmente prima pagina di una bolletta o contratto dell’attuale fornitore
• eventuale delega con documento d’identità del delegato e del delegante

PER SOCIETA', CORPI DIPLOMATICI E FORZE ARMATE:
Si consiglia di verificare il diritto ad agevolazioni fiscali consultando l'apposita informativa nella sezione Modulistica. L'applicazione di agevolazioni non è automatica: se si ha diritto, è necessario farne specifica richiesta, inviando la relativa modulistica.
Si ricorda, inoltre, che per l'energia elettrica hanno diritto ad IVA agevolata anche le persone fisiche (C.F.) intestatarie di contratti per box auto, cantine e magazzini di pertinenza dell'abitazione principale.

COSTI

La pratica non prevede costi.

 
 
Torna indietro
Contattaci
Puoi contattarci telefonicamente, via email oppure recarti direttamente in uno dei nostri sportelli sul territorio.
 
Numero verde
800 046 200
 
 
modulo richieste online
 
 
sportelli territoriali
 
 
 
Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.