Servizio di tutela gas

I Clienti aventi diritto al Servizio di Tutela che non esercitano la scelta di entrare nel mercato libero ricevono una bolletta calcolata sulla base delle condizioni economiche di fornitura fissate dall’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico (AEEGSI), restando nel cosiddetto “Servizio di Tutela Gas”.
Per questi Clienti, l’AEEGSI ha previsto la pubblicazione delle condizioni economiche di riferimento da applicare per ogni ambito tariffario nazionale da parte di tutte le aziende che esercitano l’attività di vendita di gas naturale.

QUALI CLIENTI POSSONO ADERIRE AL SERVIZIO DI TUTELA GAS?

  • Cliente domestico: Cliente finale che utilizza il gas naturale per alimentare applicazioni in locali adibiti ad abitazioni a carattere familiare e locali annessi o pertinenti all’abitazione adibiti a studi, uffici, laboratori, gabinetti di consultazione, cantine o garage, purché:
    • l’utilizzo sia effettuato con un unico punto di riconsegna per l’abitazione e i locali annessi o pertinenti
    • il titolare del punto sia una persona fisica       

  • condominio con uso domestico, con consumo non superiore a 200.000 Smc/anno: punto di riconsegna che alimenta un intero edificio, diviso in più unità catastali in cui sia presente almeno una unità abitativa con utilizzi analoghi a quelli di cui al precedente punto, purché:
    • il titolare del punto di riconsegna non sia una persona giuridica, salvo il caso in cui esso svolga le funzioni di amministratore del condominio
    • il gas riconsegnato non sia utilizzato in attività produttive, ivi inclusi la commercializzazione di servizi energetici quali, ad esempio, la gestione calore

Il Servizio di Tutela Gas è rivolto a tutti i Clienti aventi diritto, a prescindere dall’attuale fornitore e dal mercato di riferimento.

COMPONENTI DELLA TARIFFA DEL SERVIZIO DI TUTELA GAS

Alle forniture dei Clienti che scelgono il Servizio di Tutela vengono applicate le condizioni economiche di riferimento fissate periodicamente dall'AEEGSI in base alle disposizioni del Testo integrato delle attività di vendita al dettaglio di gas (TIVG - Allegato A alla Delibera AEEGSI ARG/gas 64/09 e ss.mm.ii.).
Le condizioni economiche prevedono spese per la materia gas naturale, per il suo trasporto e per la gestione del contatore, altre spese per oneri di sistema e le imposte.

Più nel dettaglio:
  • Spesa per la materia gas naturale
  • Spesa per il trasporto e la gestione del contatore
  • Spesa per oneri di sistema
  • Imposte

Spesa per la materia gas naturale
Il prezzo è aggiornato ogni trimestre ed è composto da:
  • una quota fissa (euro/anno)
  • una quota energia (euro/Smc)

Comprende gli importi fatturati relativamente alle diverse attività svolte dal Venditore per fornire il gas naturale al Cliente finale.
Il prezzo complessivo comprende le componenti materia prima gas (Cmem), copertura rischi commerciali (CCR), commercializzazione (QVD), gradualità (GRAD), rinegoziazione contratti (Cpr).

Per i Clienti serviti in tutela che ricevono la bolletta in formato elettronico e che hanno attivato una modalità di pagamento con addebito automatico, la voce comprende lo sconto per la bolletta elettronica.

Spese per il trasporto e la gestione del contatore

La tariffa è aggiornata ogni trimestre ed è composta da:
  • una quota fissa (euro/anno)
  • una quota energia (euro/Smc)

Comprende gli importi fatturati per le diverse attività che consentono ai Venditori di consegnare ai Clienti finali il gas naturale.
Il prezzo complessivo comprende le componenti della tariffa di distribuzione e misura e delle componenti tariffarie trasporto (Qt), qualità commerciale (RS), perequazione (UG1).

Spesa per oneri di sistema
Le tariffe sono aggiornate in corrispondenza del fabbisogno per la copertura degli oneri; di norma vengono riviste ogni trimestre e sono composte da:
  • una quota fissa (euro/anno)
  • una quota energia (euro/Smc)

Comprende gli importi fatturati relativamente a corrispettivi destinati alla copertura di costi relativi ad attività di interesse generale per il sistema gas che vengono pagati da tutti i Clienti finali del servizio gas.

Il prezzo complessivo comprende le componenti: RE (risparmio energetico), UG2 (compensazione dei costi di commercializzazione), UG3 (recupero oneri di morosità per gli esercenti i servizi di ultima istanza), GS (bonus gas), pagata solo dai condomini con uso domestico.

Imposte
Comprende le voci relative all’imposta di consumo (accisa), l’addizionale regionale e l'imposta sul valore aggiunto (IVA). L'accisa si applica alla quantità di gas consumato; l’aliquota aumenta se vengono superate determinate soglie di consumo annuo (scaglioni). L’addizionale regionale si applica alla quantità di gas consumato ed è stabilita in modo autonomo da ciascuna regione nei limiti fissati dalla legge.
L’IVA si applica sull’importo totale della bolletta. Attualmente, per gli usi civili l’aliquota è pari al 10% per i primi 480 mc/anno consumati, e al 22% su tutti gli altri consumi e sulle quote fisse.

Per il dettaglio delle condizioni economiche applicate nel trimestre in corso clicca qui per i prezzi delle utenze domestiche e per i prezzi dei condomini uso domestico.

Per ulteriori informazioni consulta direttamente la Guida alla lettura delle voci di spesa della bolletta sul sito dell'AEEGSI.

 
 
Contattaci
Puoi contattarci telefonicamente, via email oppure recarti direttamente in uno dei nostri sportelli sul territorio.
 
Numero verde
800 046 200
 
 
modulo richieste online
 
 
sportelli territoriali
 
 
 
Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.