VARIAZIONI CONTRATTUALI SU PUNTI DI FORNITURA ATTIVI

Gas

Per cambiare l'intestatario di un contratto gas attivo (voltura) è sempre necessario certificare l'accordo tra le parti tramite comunicazione di una lettura concordata, che stabilisca con precisione quali consumi fatturare al vecchio e quali al nuovo intestatario. E' importante comunicare una lettura recente del contatore - al massimo di 3 giorni prima - perché qualora il valore risultasse incongruo rispetto ai dati in possesso del Distributore, la pratica verrebbe bloccata!

Nel caso in cui risultasse impossibile stabilire un accordo tra cliente uscente e subentrante, si renderà necessario far rilevare la lettura dalla società di distribuzione, che ne addebiterà il costo al cliente entrante. In questo caso, in fase di stipula contrattuale sarà fissato anche l'appuntamento per la lettura del contatore, che sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi dalla richiesta.

Solo in caso di decesso del precedente intestatario (mortis causa) sarà sufficiente che l’erede presenti un'autocertificazione e comunichi la lettura del contatore al momento della richiesta.


INFORMAZIONI NECESSARIE

Tutte le informazioni che dovrai avere a disposizione e comunicare:
Codice NIC (N° Identificativo Contratto, in alto a destra sulla bolletta ) oppure PDR oppure Matricola del contatore oppure nome e cognome o ragione sociale dell’attuale intestatario dell’utenza
• Indirizzo di fornitura (Provincia, Comune, Località, Via e numero civico)
• Uso della fornitura: acqua calda, cottura, riscaldamento, nel caso di contratto di fornitura domestico, usi diversi nel caso di contratto per usi diversi da abitazione
• Dati fiscali e di contatto nuovo intestatario: Cognome e Nome, codice fiscale, recapiti telefonici e/o mail nel caso di persona fisica, oppure ragione o denominazione sociale, partita IVA recapiti telefonici e/o mail in caso di persona giuridica
•Lettura del contatore
• Potenza in KW della caldaia
• Codice IBAN, se vuoi attivare la domiciliazione bancaria

DOCUMENTI DA PRESENTARE

• Documento d’identità del nuovo intestatario del contratto
• per le richieste presentate a mezzo email/posta/fax: Modulo di richiesta Voltura Gas debitamente compilato e firmato
• Partita IVA e visura camerale, in caso il subentrante sia una società
Estenergy, infine, si riserva di richiedere in talune circostanze il contratto di locazione o compravendita.

COSTI

Nella prima bolletta emessa sarà addebitato il solo deposito cauzionale, pari a € 25,00 (in caso di consumi annui inferiori a 500 mc) o € 77,00, che sarà restituito con l’attivazione della domiciliazione bancaria.
Nessun costo a carico del cliente uscente.
Qualora si renda necessario l'intervento del Distributore per rilevare la lettura, oltre al deposito cauzionale, sulla prima bolletta del subentrante sarà addebitato anche un costo di € 37,00 + Iva.
 
 

AGLI SPORTELLI

 
 

AL TELEFONO

 
 

VIA EMAIL/FAX

 
 
 
 

Luce

Il cambio di intestatario su una fornitura attiva (voltura) implicherà la chiusura del contratto in essere e la stipula di un nuovo contratto, senza interruzione del servizio.
Le letture del contatore necessarie per la voltura saranno effettuate dalla società di distribuzione. Se possibile il contatore sarà letto da remoto, altrimenti sarai contattato per concordare un appuntamento sul posto. Il cambio di intestatario decorre dalla data della lettura.


INFORMAZIONI NECESSARIE

• Codice POD (ricavabile sul display del contatore oppure in qualsiasi bolletta)
• Codice NIC (N° Identificativo Contratto, in alto a destra sulla bolletta)
• Precedente intestatario: nome e cognome / ragione sociale dell’attuale intestatario dell’utenza
• Indirizzo di recapito dove inviare l'ultima bolletta di conguaglio
• Dati del nuovo intestatario: Cognome e Nome, codice fiscale e indirizzo di residenza, in caso di persona fisica, oppure ragione o denominazione sociale, partita IVA e codice fiscale, sede legale in caso di persona giuridica
• Indirizzo di recapito nuovo intestatario 
• Recapito telefonico raggiungibile per comunicazioni tempestive
• Recapito mail o fax o postale per invio documentazione / gestione pratica
• Uso della fornitura: domestico residente, domestico non residente o usi diversi da abitazione
• Potenza richiesta (KW) solo se diversa da quella esistente
• Tensione (V) e fase (monofase/trifase), solo se diverse da quelle esistenti
• Consumo annuo presunto (kWh)
• Codice IBAN, se vuoi attivare la domiciliazione bancaria

DOCUMENTI DA PRESENTARE

• Documento d’identità dell’intestatario del contratto
• per le richieste presentate a mezzo email/posta/fax: Modulo di richiesta Voltura Energia Elettrica debitamente compilato e firmato
• eventuale delega con documento d’identità del delegato e del delegante
• Partita IVA e visura camerale, in caso di società

COSTI
Saranno addebitati nella prima bolletta emessa: €27,03 per oneri amministrativi e €23 per costi di gestione pratica. Tali costi sono da intendersi al netto dell'Iva.
 
 

AGLI SPORTELLI

 
 

AL TELEFONO

 
 

VIA EMAIL/FAX

 
 
 
 

Gas

L’aumento di potenza di un contatore gas richiede sempre l’effettuazione di una prima valutazione da parte della Società di Distribuzione, che effettuerà un sopralluogo e stenderà un preventivo degli eventuali costi (non tutti gli aumenti di potenza generano costi).
Per la richiesta puoi rivolgerti direttamente ad EstEnergy, che trasmetterà la tua domanda alla società di distribuzione e fisserà l’appuntamento per il sopralluogo, a seguito del quale riceverai il preventivo.
Prima di presentare la domanda, verifica con il tuo rivenditore di fiducia o con un tecnico abilitato la potenza aggiuntiva di cui hai bisogno, in modo da poterla sommare a quella del tuo impianto per comunicare la nuova potenza richiesta.
In caso di accettazione del preventivo, per procedere con i lavori, dovrai presentare sempre ad EstEnergy la copia del preventivo firmata e accompagnata dall’eventuale ricevuta di pagamento.
A lavori completati, infine, dovrai consegnare agli sportelli EstEnergy tutta la documentazione tecnica necessaria in caso di nuove attivazioni o modifiche degli impianti (Delibera 40/14), per ricevere la validazione della società di distribuzione e procedere, qualora sia stato necessario interrompere la fornitura, alla riattivazione dell’impianto.


INFORMAZIONI NECESSARIE PER LA RICHIESTA

• PDR oppure Matricola del contatore
• Dati del richiedente: Cognome e Nome, codice fiscale nel caso di persona fisica, oppure ragione o denominazione sociale, partita IVA in caso di persona giuridica
• Indirizzo di fornitura (se contratto non attivo con EstEnergy )
• potenza totale richiesta in kW (somma della potenza dei singoli apparecchi collegati all’impianto gas)
• Recapito telefonico raggiungibile per comunicazioni tempestive
• Recapito mail o fax o postale per invio documentazione e gestione pratica.

DOCUMENTI DA PRESENTARE

Elenco con riferimento a eventuali moduli da scaricare
Modulo Richiesta di preventivo GAS (solo per chi effettua la richiesta via email/fax)
• Documento d’identità dell’intestatario del contratto o del legale rappresentante in caso di società
• Eventuale delega con documento d’identità del delegato e del delegante
• Al termine dei lavori, Documenti Delibera 40/14 in originale: allegato H/40 con codice PDR, allegato I/40 e relativa documentazione prodotta dalla ditta installatrice (per l’informativa completa e i fac simile dei moduli clicca qui)

COSTI

Oltre al pagamento di quanto previsto nel preventivo, saranno a carico del cliente i costi per gli accertamenti documentali, che su rete AcegasApsAmga ammontano a: € 47,00 per ogni accertamento documentale fino a 35 kW di potenza (€ 60,00 fino a 350 kW; € 70,00 oltre 350 kW).
 
 

AGLI SPORTELLI

 
 

AL TELEFONO

 
 

ONLINE

 
 

VIA FAX

 
 
 
 

Luce

L’iter, le tempistiche e i costi per le variazioni di potenza cambiano a seconda della tipologia di richiesta.

Richieste dall’iter breve
Potrai usufruire dell’iter breve (preventivo rapido), se hai una fornitura in Bassa Tensione e le tue esigenze rientrano all’interno di una di queste casistiche:
• aumento o diminuzione di potenza disponibile entro i 6,6 kW (prima e dopo l'intervento) per fornitura monofase
• aumento o diminuzione di potenza disponibile entro i 33 kW (prima e dopo l'intervento) per fornitura trifase

In questi casi, infatti, ti sarà sufficiente presentare la richiesta e, nell’arco di una settimana lavorativa, la società di distribuzione provvederà ad effettuare la variazione. I costi saranno i seguenti:
• aumenti di potenza - quota fissa per oneri amministrativi e gestione pratica pari a € 27,03 + €23; e quota variabile, pari a € 69,22 per ogni KW di potenza disponibile richiesto in più.
• riduzione di potenza – solo quota fissa per oneri amministrativi e gestione pratica pari a € 27,03 + €23.
Gli importi indicati saranno soggetti all’applicazione dell’IVA e saranno addebitati sulla prima bolletta utile

Richieste che necessitano del preventivo del Distributore
In tutti gli altri casi, invece, EstEnergy dovrà richiedere un preventivo alla società di Distribuzione che, a seconda della complessità dell’intervento, lo emetterà immediatamente (preventivo predeterminabile) oppure entro 20 giorni lavorativi (preventivo elaborato).
In caso di preventivo predeterminabile, EstEnergy provvederà a comunicare il costo al cliente per la conferma, che dovrà avvenire entro e non oltre 30 giorni solari; in caso di preventivo elaborato, EstEnergy lo inoltrerà al cliente per la firma e la restituzione, che dovrà avvenire entro e non oltre 180 giorni.


INFORMAZIONI NECESSARIE
• Codice POD (ricavabile sul display del contatore oppure in qualsiasi bolletta)
• Potenza richiesta (kW)
• Tensione (V) e fase (monofase/trifase), se richiesta modifica contestuale
• Recapito telefonico raggiungibile per comunicazioni tempestive
• Recapito mail o fax o postale per invio documentazione / gestione pratica

DOCUMENTI DA PRESENTARE
• Documento d’identità valido dell’intestatario del contratto
• eventuale delega con documento d’identità del delegato e del delegante
• Partita IVA e visura camerale aggiornata agli ultimi 6 mesi, in caso di società
Modulo Richiesta di preventivo ENERGIA (solo per chi effettua la richiesta via email/fax)
• per la sola richiesta di riduzione, relativamente a punti con potenza disponibile maggiore a 16,5 kW, il cliente è necessaria la consegna anche del Modulo di Rinuncia alla potenza disponibile, debitamente compilato e firmato.
 
 

AGLI SPORTELLI

 
 

AL TELEFONO

 
 

ONLINE

 
 

VIA FAX

 
 
 
 

Gas

Implicando una modifica delle condizioni economiche di fornitura, la richiesta di variazione d’uso dell’energia (domestico/altri usi) può essere effettuata solo previa consegna di visura catastale attestante il cambio di destinazione d’uso dell’immobile.


INFORMAZIONI NECESSARIE
• Codice PDR, oppure NIC (n° identificativo della fornitura, in alto a destra sulla bolletta)
• Nome e cognome (o ragione sociale) dell’intestatario dell’utenza e relativi Codice fiscale/P.Iva

DOCUMENTI DA PRESENTARE
• Visura catastale aggiornata o contratto di locazione/compravendita che dimostri la nuova destinazione d'uso
• Visura camerale aggiornata agli ultimi 6 mesi, in caso di società
• Documento d’identità dell’intestatario o del legale rappresentante, in caso di impresa
• Eventuale delega con documento d’identità del delegato e del delegante

COSTI

Non sono previsti costi.
 
 

AGLI SPORTELLI

 
 

ONLINE

 
 

VIA FAX/POSTA

 
 
 
 

Luce

Implicando una modifica delle condizioni economiche di fornitura, la richiesta di variazione d’uso dell’energia (domestico/altri usi) può essere effettuata solo previa consegna di visura catastale attestante il cambio di destinazione d’uso dell’immobile.

INFORMAZIONI NECESSARIE
• Codice POD (n° identificativo della fornitura)
• NIC (n° identificativo della fornitura, in alto a destra sulla bolletta)
• nome e cognome (o ragione sociale) dell’intestatario dell’utenza e relativi Codice fiscale/P.Iva

DOCUMENTI DA PRESENTARE
• visura catastale aggiornata o altro documento che attesti l'uso dell'immobile
• documento d’identità dell’intestatario o del legale rappresentante, in caso di impresa
• Eventuale delega con documento d’identità del delegato e del delegante

COSTI
Saranno addebitati nella prima bolletta emessa: €27,03 per oneri amministrativi e €23 per costi di gestione pratica. Tali costi sono da intendersi al netto dell'Iva.
 
 

AGLI SPORTELLI

 
 

ONLINE

 
 

VIA FAX/POSTA

 
 
 
 

Gas

Per il gas non è necessario comunicare tale variazione, perché la tariffa non prevede distinzioni di prezzo fra utenze domestiche di residenza e non di residenza.
 
 

Luce

Puoi richiedere la variazione in maniera semplice e veloce.


INFORMAZIONI NECESSARIE
• Codice POD (n° identificativo della fornitura)
• nome e cognome (o ragione sociale) dell’intestatario dell’utenza, Codice fiscale/P.Iva e indirizzo di fornitura

DOCUMENTI DA PRESENTARE
• autocertificazione residenza, in alternativa a documento d’identità aggiornato
• Eventuale delega con documento d’identità del delegato e del delegante

COSTI
Saranno addebitati nella prima bolletta emessa €27,03 per oneri amministrativi. Tali costi sono da intendersi al netto dell'Iva.
 
 

AGLI SPORTELLI

 
 

ONLINE

 
 

VIA FAX/POSTA

 
 
 
 

Luce

La modifica della fase richiede sempre il cambio del misuratore e l’emissione di un preventivo da parte della Società di distribuzione.
EstEnergy, pertanto, inoltrerà la tua richiesta al distributore che emetterà il preventivo entro 20 giorni lavorativi. EstEnergy te lo inoltrerà per la firma e la restituzione, che dovrà avvenire entro e non oltre 180 giorni.


INFORMAZIONI NECESSARIE
• POD (ricavabile sul display del contatore oppure in qualsiasi bolletta)
• Tensione (V) e fase (monofase/trifase) richiesta
• Potenza richiesta (KW), se richiesta contestuale modifica
• Recapito telefonico raggiungibile per comunicazioni tempestive
• Recapito mail o fax o postale per invio documentazione / gestione pratica

DOCUMENTI DA PRESENTARE
• Documento d’identità dell’intestatario del contratto
• eventuale delega con documento d’identità del delegato e del delegante
• Partita IVA e visura camerale, in caso di società
• per la sola richiesta di riduzione, relativamente a punti con potenza disponibile maggiore a 16,5 KW, è necessaria la consegna anche del Modulo di Rinuncia alla potenza disponibile, debitamente compilato e firmato.
 
 

AGLI SPORTELLI

 
 

AL TELEFONO

 
 

ONLINE

 
 

VIA FAX

 
 
 
 

Gas

Lo spostamento di un contatore richiede sempre l’effettuazione di una prima valutazione da parte del Distributore locale (gestore delle reti), che deve verificarne la fattibilità e gli eventuali costi di esecuzione dei lavori.
La prima cosa da fare, quindi, è richiedere un preventivo e fissare l’appuntamento per il sopralluogo tramite EstEnergy, che si occuperà dell’intermediazione con la società di distribuzione. A seguito del sopralluogo riceverai un preventivo con gli eventuali costi da sostenere.
In caso di accettazione, per dare avvio dei lavori, dovrai presentare la copia del preventivo firmata e accompagnata dagli allegati e dalla ricevuta di pagamento, qualora il preventivo prevedesse dei costi.

A lavori completati, per richiedere la riattivazione della fornitura, dovrai seguire le procedure previste dalla Delibera 40/14, consegnando agli sportelli EstEnergy tutta documentazione tecnica necessaria in caso di nuove attivazioni o modifiche degli impianti. Per verificare di cosa avrai bisogno e scaricare la modulistica clicca qui.

INFORMAZIONI NECESSARIE PER RICHIEDERE IL SOPRALLUOGO

• PDR oppure Matricola del contatore
• Dati intestatario: nome e cognome (o ragione sociale) dell’intestatario dell’utenza, Codice fiscale/P.Iva
• Indirizzo di fornitura (se contratto non attivo con EstEnergy )
• Potenza in kW dell’impianto
• Recapito telefonico raggiungibile per comunicazioni tempestive
• Recapito email o fax o postale per invio documentazione e gestione pratica.

DOCUMENTI DA PRESENTARE
Elenco con riferimento a eventuali moduli da scaricare:
modulo Richiesta di Preventivo Gas (se la richiesta non viene effettuata allo sportello)
• Documento d’identità dell’intestatario del contratto o del legale rappresentante in caso di società
• Eventuale delega con documento d’identità del delegato e del delegante.

COSTI PER LO SPOSTAMENTO DEL CONTATORE
Oltre al pagamento di quanto previsto nel preventivo redatto dalla società di distribuzione, nella prima bolletta utile saranno addebitati anche i costi per gli accertamenti documentali previsti dalla Delibera 40. Tali costi variano a seconda della potenza del contatore installato e, per ogni accertamento su rete AcegasApasAmga, ammontano a:
• € 47,00 per i contatori fino a 35 kW di potenza
• € 60,00 per i contatori tra i 36 e i 350 kW di potenza
• € 70,00 per i contatori oltre 350 kW di potenza

Gli importi indicati saranno soggetti all’applicazione dell’IVA.
 
 

AGLI SPORTELLI

 
 

AL TELEFONO

 
 

ONLINE

 
 

VIA FAX

 
 
 
 

Luce

L’iter, le tempistiche e i costi per lo spostamento di un contatore elettrico (gruppo di misura) cambiano a seconda della distanza in metri della nuova ubicazione rispetto alla precedente.

Spostamenti entro i 10 metri

Per questo genere di spostamento ti sarà sufficiente presentare la richiesta ad EstEnergy e, nell’arco di una settimana lavorativa, la società di distribuzione provvederà a verificare l’impatto del lavoro (sopralluogo) ed entro 15 giorni ad eseguirlo.
Il costo sarà pari a €198,80 +IVA.

Spostamenti oltre i 10 metri

Per gli spostamenti superiori ai 10 metri, invece, EstEnergy dovrà richiedere sempre un preventivo alla società di Distribuzione che, a seguito di sopralluogo, sarà emesso entro 20 giorni lavorativi.
In caso di lavori semplici, l’esecuzione avverrà entro 15 giorni lavorativi dall’accettazione del cliente, in caso di lavori complessi, entro 60 giorni.
Sappi che per gli spostamenti superiori ai 10 metri è previsto il versamento di un acconto di 100€ per l’emissione del preventivo (addebitato sulla prima bolletta utile), che non sarà restituito anche in caso di mancata accettazione dello stesso.


INFORMAZIONI NECESSARIE

• POD (ricavabile dal display del contatore oppure in qualsiasi bolletta)
• Spostamento entro/oltre i 10 metri
• Recapito telefonico raggiungibile per comunicazioni tempestive
• Recapito email o fax o postale per invio documentazione / gestione pratica

DOCUMENTI DA PRESENTARE

• Documento d’identità dell’intestatario del contratto
• eventuale delega con documento d’identità del delegato e del delegante
 
 

AGLI SPORTELLI

 
 

AL TELEFONO

 
 

ONLINE

 
 

VIA FAX

 
 
 
 
Torna indietro
Contattaci
Puoi contattarci telefonicamente, via email oppure recarti direttamente in uno dei nostri sportelli sul territorio.
 
Numero verde
800 046 200
 
 
modulo richieste online
 
 
sportelli territoriali
 
 
 
Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.