ATTIVAZIONI E CESSAZIONI

Gas

La richiesta di posa di un contatore può essere effettuata esclusivamente presso gli sportelli EstEnergy.
Al momento della stipula contrattuale, dovrai consegnare in originale tutta la documentazione tecnica prevista, che EstEnergy provvederà ad inviare per la convalida alla commissione accertatrice della società di distribuzione.
In caso di esito positivo, sarai ricontattato per concordare un appuntamento per la posa e apertura del contatore. Solitamente l’appuntamento viene fissato tre settimane dopo la consegna della documentazione allo sportello.
In caso di esito negativo oppure di documentazione incompleta, invece, riceverai una comunicazione con le motivazioni del rigetto della documentazione o le richieste di integrazione.

INFORMAZIONI NECESSARIE

• Dati del richiedente: cognome e nome, codice fiscale e indirizzo di residenza nel caso di persona fisica, oppure ragione o denominazione sociale, partita IVA e sede legale in caso di persona giuridica
• Indirizzo di fornitura
• Uso e potenza dell'impianto che si intende installare
Codice PDR, se fornito dalla società di Distribuzione al cliente e/o alla ditta costruttrice
• Recapito telefonico raggiungibile per comunicazioni tempestive
• Recapito mail o fax o postale per invio documentazione e gestione pratica

DOCUMENTI DA PRESENTARE

Documenti Delibera 40/2014/R/gas in originale: allegato H/40 con codice PDR, allegato I/40 e relativa documentazione prodotta dalla ditta installatrice (per l’informativa completa e i fac-simile dei moduli clicca qui);
Modulo A/12 o B/12, prodotto dal proprio Installatore a certificazione della tenuta dell'impianto, da consegnare al momento dell'attivazione al tecnico del Distributore;
Documento d’identità valido dell’intestatario del contratto o del legale rappresentante in caso di società;
Visura camerale, in caso di società, aggiornata agli ultimi 6 mesi
Eventuale delega con documento d’identità del delegato e del delegante
Per la regione Veneto: abitabilità o richiesta di abitabilità presentata da almeno 60 giorni

COSTI

I costi della pratica saranno addebitati nella prima bolletta emessa e, su rete AcegasApasAmga, ammonteranno a:
€ 47,00 per ogni accertamento documentale fino a 35 kW di potenza (€ 60,00 fino a 350 kW; € 70,00 oltre 350 kW) 
€ 30,00 per spese di attivazione fino alla classe di contatore G6, (€ 45,00 per contatori di classe superiore) 
€ 25,00 (per consumi fino a 500 mc annuo) o € 77,00 per il deposito cauzionale, che sarà restituito con l'attivazione della domiciliazione bancaria.
Tutti gli importi indicati saranno soggetti all’applicazione dell’IVA.
 
 

Luce

La realizzazione di nuove connessioni elettriche e la posa dei contatori sono attività in capo alle società di distribuzione locali (ad es. Enel Distribuzione per Padova e AcegasApsAmga per Trieste).

Puoi presentare la richiesta anche tramite EstEnergy, che in qualità di società di vendita provvederà ad inoltrare la tua pratica alla società di distribuzione e successivamente a richiedere l'attivazione della fornitura. In questo caso, vieni pure presso uno dei nostri sportelli oppure inviaci la richiesta utilizzando il modulo di Richiesta di Preventivo Energia.

Per un iter più breve, ti consigliamo di richiedere prima la connessione alla Società di Distribuzione e poi, una volta ottenuto l'allaccio, di presentare la richiesta di attivazione presso EstEnergy. In questo modo risparmierai almeno una settimana lavorativa nella gestione di una pratica che prevede in sé delle tempistiche dilatate. Sappi infatti che la sola società di distribuzione ha 20 giorni lavorativi di tempo per emettere il preventivo e 15 giorni per eseguire i lavori dopo la tua accettazione (che diventano 60 in caso di lavori complessi).
 
 

Luce

Puoi richiedere la prima attivazione di un nuovo punto di fornitura ad EstEnergy sia recandoti presso uno dei nostri sportelli, sia telefonando o scrivendo al nostro Servizio Clienti .

INFORMAZIONI NECESSARIE

• Codice POD (fornito dal distributore oppure ricavabile cliccando sul display del contatore
• Dati del richiedente: cognome e nome, codice fiscale e indirizzo di residenza in caso di persona fisica, oppure ragione o denominazione sociale, Codice Fiscale e partita IVA, sede legale in caso di persona giuridica
• Uso della fornitura: domestico residente, domestico non residente o usi diversi da abitazione
• Potenza in kW del misuratore (specificando se richiesta variazione rispetto all’attuale)
• Indirizzo di fornitura (Provincia, Comune, località, via e numero civico)
• Indirizzo di recapito delle bollette, se diverso da quello dell'abitazione/locale da allacciare
• Recapito telefonico raggiungibile per comunicazioni tempestive
• Recapito mail o fax o postale per invio documentazione e gestione pratica
• Tensione (V) e fase (monofase/trifase) solo se diverse da quelle esistenti
• Codice IBAN, se vuoi attivare la domiciliazione bancaria

DOCUMENTI DA PRESENTARE

• Documento d’identità valido dell’intestatario del contratto o del legale rappresentante in caso di società
• Visura camerale aggiornata agli ultimi 6 mesi, in caso di società
• Eventuale delega con documento d’identità del delegato e del delegante
• Istanza regolarità edilizia, solo per i clienti su rete Enel
• Planimetria catastale o DIA, in caso di immobile non ancora accatastato, per tutte le forniture permanenti
Modulo Richiesta di Attivazione Energia Elettrica debitamente compilato e firmato, solo nel caso in cui la richiesta venga inviata via mail/fax.

COSTI
Saranno addebitati nella prima bolletta emessa €27,03 per oneri amministrativi e €23 per costi di gestione pratica. Tali costi sono da intendersi al netto dell'Iva.
 
 

AGLI SPORTELLI

 
 

AL TELEFONO

 
 

ONLINE

 
 

VIA FAX

 
 
 
 

Gas

La richiesta di riattivazione di una fornitura di gas chiusa (SUBENTRO) segue un iter diverso a seconda della situazione in cui ti trovi:
A. se l’impianto ha subito delle modifiche successive all'ultima chiusura, la normativa prevede che la riattivazione possa avvenire solo previa verifica del distributore vai a >riattivazione di impianto modificato

B. se l’impianto non ha subito modifiche dopo l'ultima chiusura sei nella pagina giusta: prosegui la lettura!

INFORMAZIONI NECESSARIE
Codice PDR oppure Matricola del contatore 
• Dati del richiedente: Cognome e Nome, codice fiscale e indirizzo di residenza in caso di persona fisica, oppure ragione o denominazione sociale, partita IVA e sede legale in caso di persona giuridica
• Potenza dell’impianto in kW reperibile sul libretto di manutenzione della caldaia
• Uso della fornitura: acqua calda, cottura, riscaldamento, nel caso di contratto di fornitura domestico, usi diversi nel caso di contratto per usi diversi da abitazione
• Indirizzo di fornitura (Provincia, Comune, Località, Via e numero civico)
• Indirizzo di recapito delle bollette, se diverso da quello dell'abitazione/locale
• Recapito telefonico raggiungibile per comunicazioni tempestive
• Recapito mail o fax o postale per invio documentazione / gestione pratica
• Codice IBAN, se vuoi attivare la domiciliazione bancaria 

DOCUMENTI DA PRESENTARE
Modulo di Richiesta di Subentro Gas debitamente compilato e firmato, nel caso in cui la richiesta venga effettuata via mail/fax
• Documento d’identità valido dell’intestatario del contratto o del legale rappresentante in caso di impresa
• Visura camerale aggiornata agli ultimi 6 mesi, in caso di impresa
• Eventuale delega con documento d’identità del delegato e del delegante

COSTI
I costi della pratica saranno addebitati nella prima bolletta emessa e, su rete AcegasApsAmga, ammonteranno a:
• € 30,00 per spese di attivazione fino alla classe di contatore G6 oppure € 45,00 per contatori di classe superiore;
• € 25,00 (consumo annuo fino a 500 Smc) o € 77,00 per il deposito cauzionale, che sarà restituito con l'attivazione della domiciliazione bancaria.
Tutti gli importi indicati saranno soggetti all’applicazione dell’IVA.
 
 

AGLI SPORTELLI

 
 

AL TELEFONO

 
 

ONLINE

 
 

VIA FAX

 
 
 
 

Luce

Puoi richiedere l’attivazione di un nuovo punto di fornitura ad EstEnergy sia recandoti presso uno dei nostri sportelli, sia telefonando o scrivendo al nostro Servizio Clienti.
Inoltre, se hai bisogno di richiedere delle modifiche all'impianto, come ad esempio la potenza o la fase, puoi presentarle contestualmente alla richiesta di attivazione.

INFORMAZIONI NECESSARIE

Codice POD (ricavabile dal display del contatore oppure in qualsiasi bolletta antecedente la chiusura)
• Dati del richiedente: Cognome e Nome, codice fiscale e indirizzo di residenza in caso di persona fisica, oppure ragione o denominazione sociale, partita IVA e codice fiscale, sede legale in caso di persona giuridica
• Uso della fornitura: domestico residente, domestico non residente o usi diversi da abitazione
• Potenza richiesta in kW
• Tensione (V) e fase (monofase/trifase), solo se diverse da quelle esistenti
• Indirizzo di fornitura (Provincia, Comune, Località, Via e numero civico)
• Indirizzo di recapito delle bollette, se diverso da quello dell'abitazione/locale
• Recapito telefonico raggiungibile per comunicazioni tempestive
• Recapito mail o fax o postale per invio documentazione / gestione pratica
• Codice IBAN, se vuoi attivare la domiciliazione bancaria 


DOCUMENTI DA PRESENTARE

• documento d’identità valido dell’intestatario del contratto o del legale rappresentante in caso di società
• visura camerale aggiornata agli ultimi 6 mesi, in caso di società
• eventuale delega con documento d’identità del delegato e del delegante
• modulo Richiesta di Subentro Energia Elettrica debitamente compilato e firmato, nel caso in cui la richiesta  venga effettuata via mail/fax

COSTI
I costi della pratica saranno addebitati nella prima bolletta emessa e ammonteranno a €27,03 +Iva.
 
 

AGLI SPORTELLI

 
 

AL TELEFONO

 
 

ONLINE

 
 

VIA FAX

 
 
 
 

Gas

Se devi riattivare un impianto gas che ha subito delle modifiche successive alla chiusura, per ragioni di sicurezza la norma prevede che la riattivazione possa avvenire solo previa verifica dell'impianto da parte della società di distribuzione.
L'iter prevede 4 step, in cui EstEnergy farà da tramite nel rapporto col Distributore (AcegasApsAmga per Padova e Trieste):

1) sopralluogo ed emissione del preventivo da parte della Società di distribuzione locale (qualora non siano necessari interventi sulle reti, il preventivo potrebbe essere a importo zero).
Per effettuare la richiesta e prendere appuntamento per il sopralluogo non c'è bisogno di recarsi allo sportello: puoi farlo sia chiamando il Servizio Clienti al Numero Verde 800 046 200 sia inviando l'apposito modulo Richiesta Preventivi Gas via a contratti@estenergy.it oppure al fax 049 2049173

2) accettazione del preventivo (anche se a importo zero) e contestuale consegna dell'eventuale documentazione aggiuntiva richiesta, a seguito della quale il distributore confermerà l'ammissibilità della pratica.
A seguito del sopralluogo, EstEnergy provvederà ad inoltrarti il preventivo del distributore e le sue eventuali richieste. Potrai consegnare conferma e documentazione presso tutti gli sportelli EstEnergy oppure via mail/fax, inviandoli a contratti@estenergy.it oppure allo 049 2049173.

3) consegna della documentazione tecnica relativa alla Del. 40/14, che il distributore verificherà per dare il via libera alla riattivazione. Questa terza fase potrà essere svolta esclusivamente agli sportelli EstEnergy

4) riapertura dell'impianto: a fronte del via libera, la società di Distribuzione provvederà a fissare l'appuntamento per la riattivazione dell'impianto. In quell'occasione, andranno consegnati al tecnico del Distributore il Modulo A/12 o B/12, prodotto dal proprio Installatore a certificazione della tenuta dell'impianto. In assenza di tale modulo la riattivazione non sarà possibile.

INFORMAZIONI NECESSARIE PER RICHIEDERE IL PREVENTIVO

• PDR oppure Matricola del contatore
• Dati intestatario: nome e cognome (o ragione sociale) dell’intestatario dell’utenza, Codice fiscale/P.Iva
• Indirizzo di fornitura, se contratto non attivo con EstEnergy 
• Potenza in kW dell’impianto
• Recapito telefonico raggiungibile per comunicazioni tempestive
• Recapito email o fax o postale per invio documentazione e gestione pratica.

DOCUMENTI BASE DA PRESENTARE
Elenco con riferimento a eventuali moduli da scaricare:
modulo Richiesta di Preventivo Gas (se la richiesta non viene effettuata allo sportello o al call center)
• A lavori completati, documentazione tecnica prevista dalla Delibera 40/14. Per verificare di cosa avrai bisogno e scaricare la modulistica clicca qui.
Documento d’identità dell’intestatario del contratto o del legale rappresentante in caso di società
• Eventuale delega con documento d’identità del delegato e del delegante.

COSTI 
Oltre al pagamento di quanto previsto nel preventivo redatto dalla società di distribuzione, nella prima bolletta utile saranno addebitati anche i costi per la riattivazione, pari a 30€, e per gli accertamenti documentali previsti dalla Delibera 40/14. Tali costi variano a seconda della potenza del contatore installato e, per ogni accertamento su rete AcegasApasAmga, ammontano a:
• € 47,00 per i contatori fino a 35 kW di potenza
• € 60,00 per i contatori tra i 36 e i 350 kW di potenza
• € 70,00 per i contatori oltre 350 kW di potenza
Gli importi indicati saranno soggetti all’applicazione dell’IVA.
 
 

Gas

In caso di chiusura della fornitura per morosità la riattivazione potrà avvenire esclusivamente a seguito del pagamento di tutte fatture insolute da parte del cliente.

Attenzione: nel caso in cui sia trascorso più di un mese dalla sospensione per morosità, EstEnergy potrebbe aver richiesto la cessazione amministrativa del punto. In questo caso, per la riattivazione del contatore si renderà necessario sottoscrivere un nuovo contratto, sostenendo nuovamente i costi di apertura ed attendendo circa 10 giorni lavorativi per la riapertura (vedi riattivazione di contatore chiuso).


INFORMAZIONI NECESSARIE

• Codice PDR oppure Matricola del contatore
• NIC (n° identificativo del contratto, in alto a destra sulla bolletta) o in alternativa nome e cognome/ ragione sociale e Codice fiscale/P.Iva dell’intestatario dell’utenza
• Recapito telefonico raggiungibile per comunicazioni tempestive

DOCUMENTI DA PRESENTARE

• Ricevuta/e di pagamento dell’intero importo insoluto
• Documento d’identità dell’intestatario del contratto o del legale rappresentante in caso di società;
• Eventuale delega con documento d’identità del delegato e del delegante

COSTI
I costi a carico del cliente, addebitati sulla bolletta, saranno pari a:
• € 75,00 per l’attività di sospensione
• € 65,00 per l’attività di riattivazione
Gli importi indicati saranno soggetti all’applicazione dell’IVA.
 
 

AGLI SPORTELLI

 
 

ONLINE

 
 

VIA FAX

 
 
 
 

Luce

In caso di chiusura della fornitura per morosità o riduzione della potenza al 15% la riattivazione potrà avvenire esclusivamente a seguito del pagamento delle fatture insolute da parte del cliente.

Attenzione: nel caso in cui sia trascorso più di un mese dalla sospensione per morosità, EstEnergy potrebbe aver richiesto la cessazione amministrativa del punto. In questo caso, per la riattivazione del contatore si renderà necessario sottoscrivere un nuovo contratto, sostenendo nuovamente i costi di apertura ed attendendo 5 giorni lavorativi per la riapertura (vedi riattivazione di contatore chiuso).


INFORMAZIONI NECESSARIE

• Codice POD (ricavabile dal display del contatore oppure in qualsiasi bolletta antecedente la chiusura)
• NIC (n° identificativo del contratto, in alto a destra sulla bolletta) o in alternativa nome e cognome/ ragione sociale e Codice fiscale/P.Iva dell’intestatario dell’utenza
• Recapito telefonico raggiungibile per comunicazioni tempestive

DOCUMENTI DA PRESENTARE

Elenco con riferimento a eventuali moduli da scaricare
• Ricevuta/e di pagamento dell’intero importo insoluto
• Documento d’identità dell’intestatario del contratto o del legale rappresentante in caso di società
• Eventuale delega con documento d’identità del delegato e del delegante

COSTI
I costi a carico del cliente, addebitati sulla bolletta successiva, saranno pari a:
• € 13,42 per l’attività di sospensione /riduzione di potenza da remoto e € 26,29 per i contatori non telegestiti, quota fissa per gestione pratica di €23
• € 13,42 per l’attività di riattivazione /ripristino di potenza da remoto e €26,29 per i contatori non telegestiti, quota fissa per gestione pratica di €23
Gli importi indicati saranno soggetti all’applicazione dell’IVA.
 
 

AGLI SPORTELLI

 
 

ONLINE

 
 

VIA FAX

 
 
 
 

Gas

Per cessazione di contratto di fornitura si intende la chiusura del contatore gas, che sarà effettuata su richiesta di EstEnergy dalla società di distribuzione. In occasione della chiusura sarà rilevata anche l'ultima lettura del contatore, in base alla quale verrà calcolato il conguaglio finale ed emessa la fattura di saldo.


INFORMAZIONI NECESSARIE

NIC (n° identificativo della fornitura, in alto a destra sulla bolletta), oppure PDR oppure Matricola del contatore
Dati intestatario: nome e cognome (o ragione sociale) dell’intestatario dell’utenza, Codice fiscale/P.Iva
• Indirizzo di recapito per l'invio dell'ultima bolletta di conguaglio
Data di chiusura
Telefono: raggiungibile per comunicazioni tempestive

DOCUMENTI DA PRESENTARE

Elenco con riferimento a eventuali moduli da scaricare
Documento d’identità valido dell’intestatario del contratto o del legale rappresentante in caso di società
• Eventuale delega con documento d’identità del delegato e del delegante.

COSTI

I costi della chiusura di fornitura saranno addebitati nell'ultima bolletta emessa e, su rete AcegasApsAmga, saranno pari a € 30,00 per i contatori fino alla classe G6 e di € 45,00 per le classi superiori. Gli importi indicati saranno soggetti all’applicazione dell’IVA.
 
 

AL TELEFONO

 
 

AGLI SPORTELLI

 
 

ONLINE

 
 

VIA FAX/POSTA

 
 
 
 

Luce

Per cessazione di contratto di fornitura si intende la chiusura del contatore dell'energia, che sarà effettuata su richiesta di EstEnergy dalla società di distribuzione. Nella maggior parte dei casi, ovvero per i contatori elettronici gestiti per fasce orarie, la chiusura avviene da remoto (senza bisogno di interventi manuali sul contatore). In caso contrario si renderà necessario prendere un appuntamento.
In occasione della chiusura sarà rilevata anche l'ultima lettura, in base alla quale verrà calcolato il conguaglio finale dei consumi ed emessa la fattura di saldo.


INFORMAZIONI NECESSARIE

• Codice POD
• NIC (n° identificativo della fornitura, in alto a destra sulla bolletta)
• Dati intestatario: nome e cognome (o ragione sociale) dell’intestatario dell’utenza, Codice fiscale/P.Iva
• Indirizzo di recapito per l'invio dell'ultima bolletta di conguaglio
• Data della chiusura (entro massimo 30 giorni dalla data di richiesta)
• Recapito telefonico e/o email raggiungibile per comunicazioni tempestive

DOCUMENTI DA PRESENTARE

• Documento d’identità dell’intestatario del contratto o del legale rappresentante in caso di società
• Eventuale delega con documento d’identità del delegato e del delegante

COSTI
Il costo di gestione pratica per la cessazione del contratto di fornitura è pari a €23 + Iva, che sarà addebitato nell'ultima bolletta di conguaglio.
 
 

AL TELEFONO

 
 

AGLI SPORTELLI

 
 

ONLINE

 
 

VIA FAX/POSTA

 
 
 
 

GAS

Se devi attivare una nuova fornitura di gas e non hai ancora l'allaccio alla rete, la prima cosa da fare è chiedere un preventivo. EstEnergy trasmetterà la tua richiesta alla società di distribuzione, che effettuerà un sopralluogo per valutare l'impatto dei lavori e i relativi costi. Se invece la tua richiesta di preventivo riguarda un numero di allacciamenti superiore a 4, dovrai contattare personalmente il distributore. 

A seguito del sopralluogo riceverai un preventivo e, in caso di accettazione, dovrai presentare ad EstEnergy la copia del preventivo firmata e accompagnata dalla ricevuta di pagamento per dare avvio all'esecuzione dei lavori.

Al termine dei lavori, qualora non ti sia stato assegnato il codice identificativo del tuo punto di fornitura (PDR), ricordati di fornire ad EstEnergy l'indirizzo di ubicazione preciso per richiedere la posa e l'attivazione del contatore. Per verificare di cosa avrai bisogno e scaricare la modulistica vai a Richiesta di posa del contatore.


INFORMAZIONI NECESSARIE PER LA RICHIESTA DI ALLACCIO

> Dati del richiedente: cognome e nome, codice fiscale e indirizzo di residenza nel caso di persona fisica, oppure ragione o denominazione sociale, partita IVA e sede legale in caso di persona giuridica

> Indirizzo di sopralluogo

> uso e potenza in kW dell'impianto che si intende installare

> Recapito telefonico raggiungibile per comunicazioni tempestive

> Recapito mail o fax o postale per invio documentazione e gestione pratica.


DOCUMENTI DA PRESENTARE

• Modulo Richiesta di preventivo Gas (solo per chi effettua la richiesta via mail/fax/posta)

Documento d’identità dell’intestatario del contratto o del legale rappresentante in caso di società
 
 

AGLI SPORTELLI

 
 

VIA MAIL/FAX/POSTA

 
 
 
 

Gas

Se hai un contratto attivo con un altro fornitore, passare a EstEnergy è semplice e gratuito! Non dovrai cambiare impianto, intervenire sui contatori e nemmeno gestire le pratiche.

Scegli l’offerta EstEnergy che più fa per te: per effettuare la richiesta basterà avere a portata di mano una bolletta recente, dove troverai riportati tutti i dati necessari!

Una volta stipulato il contratto, il cambio del fornitore avverrà, a seconda del canale utilizzato, entro massimo 90 giorni dalla data di sottoscrizione per le utenze domestiche ed entro massimo 120 giorni per le utenze non domestiche.

La lettura di passaggio sarà effettuata il giorno di decorrenza del nuovo contratto dalla società di distribuzione e comunicata ad entrambe le società di vendita. Nel caso in cui il contatore non sia accessibile, la società di distribuzione comunicherà ad entrambe le società di vendita una lettura “calcolata” che sarà considerata “reale” a tutti gli effetti.


INFORMAZIONI NECESSARIE

• Informazioni reperibili in bolletta:
o Dati intestatario: nome e cognome o ragione sociale, Codice Fiscale o P.Iva
o Codice PDR e Matricola del contatore
o Indirizzo di fornitura e di recapito, se diverso da quello di fornitura
o Uso della fornitura: acqua calda, cottura, riscaldamento (fornitura domestica), usi diversi
• Dati di contatto: recapiti telefonici ed email
• Codice IBAN, se vuoi attivare la domiciliazione bancaria

DOCUMENTI DA PRESENTARE

• Documento d’identità
• possibilmente prima pagina di una bolletta o contratto dell’attuale fornitore
• eventuale delega con documento d’identità del delegato e del delegante

COSTI

La pratica non prevede costi.
Nella prima bolletta emessa sarà addebitato il solo deposito cauzionale, pari a €25,00 (per consumi fino a 500 mc annui) o €77,00 (per uso cottura o anche riscaldamento/acqua calda sanitaria), che sarà restituito con l’attivazione della domiciliazione bancaria.

 
 

AGLI SPORTELLI

 
 

AL TELEFONO

 
 

VIA EMAIL/FAX

 
 
 
 

Luce

Se hai un contratto attivo con un altro fornitore, passare a EstEnergy è semplice e gratuito! Non dovrai cambiare impianto, intervenire sui contatori e nemmeno gestire le pratiche. Per effettuare la richiesta basterà avere a portata di mano una bolletta recente, dove troverai riportati tutti i dati necessari!

Una volta stipulato il contratto, il cambio del fornitore avverrà, a seconda del canale utilizzato, entro massimo 90 giorni dalla data di sottoscrizione per le utenze domestiche ed entro massimo 120 giorni per le utenze non domestiche (le tempistiche si riducono a 30 giorni per utenze non domestiche in regime di Maggior Tutela).

La lettura di passaggio sarà effettuata il giorno di decorrenza del nuovo contratto dalla società di distribuzione e comunicata ad entrambe le società di vendita. Nel caso in cui il contatore non sia accessibile, la società di distribuzione comunicherà ad entrambe le società di vendita una lettura “calcolata” che sarà considerata “reale” a tutti gli effetti.


INFORMAZIONI NECESSARIE

• Informazioni reperibili in bolletta:
o Dati intestatario: nome e cognome o ragione sociale, Codice Fiscale o P.Iva
o Codice POD
o Potenza impegnata e disponibile (kW) dell'impianto
o Consumo annuo presunto (kWh)
o Uso della fornitura: domestico residente, domestico non residente o usi diversi da abitazione
o Indirizzo di fornitura e di recapito, se diverso da quello di fornitura
• Dati di contatto: recapiti telefonici e e-mail
• Codice IBAN, se vuoi attivare la domiciliazione bancaria

DOCUMENTI DA PRESENTARE

• Documento d’identità
• possibilmente prima pagina di una bolletta o contratto dell’attuale fornitore
• eventuale delega con documento d’identità del delegato e del delegante

COSTI

La pratica non prevede costi.

 
 

AGLI SPORTELLI

 
 

AL TELEFONO

 
 

VIA EMAIL/FAX

 
 
 
 
Torna indietro
Contattaci
Puoi contattarci telefonicamente, via email oppure recarti direttamente in uno dei nostri sportelli sul territorio.
 
Numero verde
800 046 200
 
 
modulo richieste online
 
 
sportelli territoriali
 
 
 
Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.